Questo è lo sport che ci piace, “90 minuti per evadere”

Lodevole iniziativa che vede coinvolto anche il Cag di Cernusco, sabato 13 febbraio, il carcere di Monza apre le porte a “90 minuti per evadere ” che coinvolge 22 ragazzi della martesana ed è il titolo dell’originale iniziativa che i Centri di Aggregazione Giovanile hanno scelto per un triangolare di calcio organizzato all’interno del carcere di Monza, dove incontreranno i detenuti all’interno al penitenziario. E’ un iniziativa importante – ha spiegato Nico Acampora coordinatore pedagogico dei centri giovani della Martesana – che offre la possibilità ai ragazzi di capire meglio la realtà che vivono i detenuti e contemporaneamente consente di riflettere sul tema della legalità in maniera originale e piacevole, portando un momento di svago e di “evasione” anche alle persone che stanno scontando una pena per i loro errori.” Ospite d’eccezione all’iniziativa, l’onorevole Simona Malpezzi, che fin dall’inizio del suo mandato si è dimostrata molto vicina alle politiche giovanili, tanto da dedicare al buon lavoro dei centri di aggregazione della nostra zona anche un suo intervento a Roma durante i lavori parlamentari. L’educazione alla legalità infatti, non è tema nuovo per i Centri di Aggregazione Giovanile, che qualche tempo fa hanno vinto un importante concorso di cortometraggi a livello regionale proprio con un video sul tema, che vedeva protagonisti alcuni adolescenti del territorio. Oltre all’Onorevole Malpezzi, fra gli accompagnatori, saranno presenti anche gli Amministratori dei comuni dove hanno sede i CAG, ed in particolare il Sindaco di Cernusco Comincini, gli assessori alle politiche giovanili di Cassina e Carugate Chiarella e Bocale ed il Sindaco di Cassina Massimo Mandelli. Un bell’esempio di educazione civica di cui i giovani sono protagonisti, ha concluso Acampora, che riesce a mettere insieme lo sport, il divertimento, l’attenzione verso gli altri, e l’impegno. Questo è lo sport che ci piace, complimenti a tutti!!!

(Visited 68 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *