Nella top ten delle Best Apps of the Year c’è un “pezzetto” di Cernusco

Quando cuore, passione, competenza e tecnologia viaggiano insieme, il successo è assicurato. Lo dimostra l’ottimo piazzamento della app Wemogee, messa a punto da Samsung, che ha ottenuto un eccezionale sesto posto nella classifica The 25 Best Apps of the Year. Ma, in questa app così importante – permette infatti di rendere più facile la comunicazione alle persone affette da afasia, ovvero impossibilitate a parlare – c’è anche un pezzettino di Cernusco. Merito delle insegnanti Giusy Di Maggio e Monica Tamburrini, a capo del progetto coding girls svoltosi in nella scuola media di Piazza Unità d’Italia, che hanno portato le “loro” ragazze a un evento Samsung. Le giovanissime programmatrici hanno avuto così la possibilità di partecipare alla messa a punto della app.

“L’evento si è svolto nella nuova sede di Samsung District e aveva lo scopo di mettere in evidenza il ruolo della tecnologia e delle grandi multinazionali a vantaggio della società” spiega Giusy Di Maggio. “Le nostre ragazze, peraltro le più piccole, hanno partecipato insieme ad altri studenti a questo splendido progetto, che dimostra come la tecnologia possa essere un validissimo strumento di inclusione. Wemogee, infatti, permette di comunicare attraverso le immagini”.

(Visited 126 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *