Il Pan de’ mei

Chi di voi ha mai assaggiato o sa cos’è il Pan de’ mei? Ecco un altro interessante piatto della tradizione locale. Una volta si usava la farina di miglio, ed era un dolce tipico di primavera che, secondo tradizione contadina, si doveva mangiare il giorno di San Giorgio (23 aprile) come augurio per una stagione propizia. La leggenda vuole che il giorno di San Giorgio, un gruppo di armigeri mandato da Luchino Visconti, vinse i briganti che infestavano le campagne milanesi. La gente festeggiò con l’unica cosa che aveva a disposizione, pane di miglio e crema di latte.

Ingredienti per 4 persone: 80 g. di farina bianca, 80 g. di farina gialla a grana grossa, 90 g. di burro, 80 g. di zucchero, 4 uova, un pizzico di sale, un cucchiaino di lievito in polvere, mezzo litro di panna.

Lavorate a lungo i tuorli con lo zucchero fino a ottenere un composto gonfio e spumoso, aggiungetevi il burro ammorbidito, le due farine, il sale, il lievito. Fate riposare la pasta e poi suddividetela in quattro parti. Date a ogni porzione di pasta la forma di una palla e poi schiacciatele come se fossero pizzette. Cuocete in forno già caldo a 150 gradi per quindici minuti: devono prendere un bel colore dorato. Sfornate, fate raffreddare e servite con panna liquida freschissima a parte.

(Visited 158 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *