Esplosione a Pioltello del 10 ottobre, tre fermati

Le indagini seguite all’attentato commesso nella notte del 10 ottobre scorso a Pioltello, quando una bomba è esplosa davanti la porta di un 46enne, hanno portato a tre fermi. Per le tre persone l’accusa è di essere, a vario titolo, responsabili di estorsione, usura e violenza privata aggravati perché commessi con modalità mafiose. Come riporta l’Ansa, i militari del comando provinciale di Milano hanno eseguito un decreto di fermo emesso dal procuratore aggiunto della Dda Ilda Boccassini e dal pm Paolo Storari, provvedimento che giunge a conclusione delle indagini. Per lo stesso episodio era già stato arrestato lo scorso 6 novembre Roberto Manno.

(Visited 31 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *